21 Dicembre 2016 - Sole in Capricorno

Giunge anche quest'anno il Solstizio d'Inverno, il giorno più corto dell'anno: il calore del Sole se n'è andato altrove nel mese del Sagittario, segno mobile di Fuoco, e sta per iniziare l'inverno, la stagione più fredda e rigida dell'anno, caratteristiche che condivide con il Segno che lo inaugura, il Capricorno. Governato da Saturno (pianeta della privazione, della rinuncia, della riduzione all'essenziale), il Capricorno ci accompagna nei giorni più freddi e meno luminosi dell'anno, in cui il Sole tocca il punto di minor forza, e ricorre a tutta la sua tenacia e determinazione per resistere e ricominciare poco a poco a risalire all'orizzonte.

 

Non dimentichiamo tuttavia che il Capricorno è anche il segno del successo, dell'ambizione, del raggiungimento degli obiettivi prefissati, costi quel che costi: non sarà un caso se il Sole entra nel segno quest'anno proprio in Decima Casa (la Casa del Capricorno) e con un ottimo sestile di Marte in Pesci a sostenerlo dalla Dodicesima Casa. Tale aspetto rinforza l'informazione veicolata dall'Ascendente in Pesci, ovvero che è possibile raggiungere il successo, la soddisfazione e un'ampia visibilità nel proprio percoorso di autorealizzazione, ma non senza sacrifici o se preferite, senza considerare il quadro d'insieme, in cui il senso di tutto il lavoro, la fatica e lo sforzo trovano un significato più profondo e spirituale.

Questo Sole isolato in Decima Casa riflette un altro lato del segno, quella distanza e freddezza nelle relazioni, che in realtà altro non sono se non la consapevolezza che nella vita non ci sarà sempre qualcuno a proteggerti, ad aiutarti o a risolverti in problemi (l'opposto Cancro, o la Luna in Bilancia quadrata al Sole): il Capricorno trae forza dalla legge del più forte, la sopravvivenza del migliore (Marte è in esaltazione), ma questo tema di ingresso sembra proprio mostrare i limiti di questo atteggiamento. Potrebbe essere l'occasione buona per guardarsi dentro, riconoscere le proprie emozioni e condividerle, magari chiedere aiuto e collaborazione riconoscendo i propri limiti.

Lo stesso atteggiamento si può interpretare dalla netta opposizione tra Urano in Ariete in Prima Casa e Giove in Bilancia in Settima Casa: va bene che "chi fa da sè fa per tre" e "meglio soli che male accompagnati", ma darsi tanto da fare (Urano è associato all'Archetipo dell'Orfano) solo per dimostrare a se stessi di essere in grado di farcela, di essere i migliori rischia di privare dell'abbondanza, della fortuna e del godimento che invece arrivano dalla collaborazione e dalla condivisione. Insomma potreste anche arrivare a ottenere tutto quelllo che vi siete prefissati, ma se il prezzo da pagare è la solitudine e non avere nessuno con cui condividere il successo e la soddisfazione, c'è da chiedersi se ne vale veramente la pena!

 


Il titano Atlante sorregge il mondo sulle sue spalle

 

Saturno stesso, signore del segno, è in ottima posizione con Giove e Venere in Sestile (e in trigono tra loro), proprio ad aprire alle relazioni e al piacere della condivisione: poi è anche trigono a Urano stesso, quindi il messaggio per i nati sotto il segno del Capricorno è che potrete continuare a fare con zelo e grande efficacia soprattutto ciò che sapete fare meglio, e il lavoro non mancherà, ma non siete soli e non dovete fare tutto da soli! Anzi, c'è un potenziale che ancora non è espresso nella comunicazione o nella relazione con chi vi è pari (Plutone congiunto a Mercurio).

Quest'ultimo aspetto ci conduce a un altro grande tema: in questi anni di transito di Plutone nel segno del Capricorno, molti staranno vivendo dei momenti difficili, saranno sprofondati in crisi personali molto profonde e la congiunzione di Chirone con l'Ascendente (in Pesci) sembrerebbe indicare che la Ferita Primaria torna a farsi sentire, ma ovviamente è un'occasione per riconoscerla e magari risolverla. Dai Pesci, cioè dalla dimensione più spirituale, artistica, onirica, sciamanica della realtà arriva tutto l'aiuto possibile, basta solo lasciarsi andare e confidare che tutto ciò che è stato destrutturato o che vi costringe ad andare in profondità nel vostro Io, serve solamente a farvi andare più alto, sempre più forti, sicuri e strutturati.

Insomma, per il Capricorno si prospetta un anno interessante, ma non attiratevi addosso come al solito la fatica e l'impresa titanica: se volete potrete contare su molti aiuti, soprattutto i meno prevedibili, basta chiedere all'Universo e vi si apriranno gli occhi.

Un film consigliato magari in queste serate natalizie, è Qualcosa è cambiato, con uno straordinario Jack Nicholson nei panni di un Capricorno estremamente scorbutico e nevrotico...

 

Articolo a cura di Sundara Simone Bongiovanni

 

 

 

 

Seguici su Facebook

Zircon - This is a contributing Drupal Theme
Design by WeebPal.