Urano

Urano

Urano è il settimo pianeta del Sistema Solare in ordine di distanza dal Sole, il terzo per diametro e il quarto per massa. Porta il nome della divinità greca del cielo, Urano (Ο?ραν?ς in greco antico), padre di Crono (Saturno) e nonno di Zeus (Giove). Venne scoperto il 13 marzo 1781 da William Herschel, diventando così il primo pianeta ad essere stato scoperto tramite un telescopio.

La composizione chimica di Urano è simile a quella di Nettuno ed entrambi hanno una composizione differente rispetto a quella dei giganti gassosi più grandi Giove e Saturno; per questa ragione, gli astronomi talvolta preferiscono riferirsi a questi due pianeti trattandoli come una classe separata, i "giganti ghiacciati". L'atmosfera del pianeta, sebbene sia simile a quella di Giove e Saturno per la presenza abbondante di idrogeno ed elio, contiene una proporzione elevata di "ghiacci", come l'acqua, l'ammoniaca e il metano, assieme a tracce di idrocarburi;

È anche l'atmosfera più fredda del sistema solare, con una temperatura minima che può scendere fino a 49 K (−224 °C). Possiede una complessa struttura di nubi ben stratificata, in cui si pensa che l'acqua si trovi negli strati inferiori e il metano in quelli più in quota. L'interno del pianeta al contrario sarebbe composto principalmente di ghiacci e rocce.

Settimo pianeta del Sistema Solare, fu scoperto al telescopio da William Herschel, nel 1781, pochi anni prima dello scoppio della Rivoluzione Francese. Rappresenta una forza dinamica di decisione e cambiamento che irrompe con modalità talvolta drastiche e inaspettate per modificare una situazione.

 

 

Non a caso Urano nel Tema Natale rappresenta l'energia del presente, la liberazione dal passato, la separazione dai vecchi schemi, l'atto di volontà, la spinta all'azione, la scelta di distruggere o di creare, l'eliminazione dell'inutile, le scelte improvvise, i cambiamenti rapidi, i tagli netti, decisi, spesso violenti.

Impiega 84 anni per compiere il giro dello Zodiaco, copre l'intero ciclo evolutivo dell'essere umano scandito dagli aspetti di Saturno su se stesso, ogni sette anni, nel suo passaggio attraverso i 12 Archetipi. 12x7 = 84

Urano rappresenta l'intuizione, trasmette ispirazioni improvvise e lampi di genio, un'apertura a tutto ciò che è nuovo, sconosciuto e inusuale. Capacità di organizzazione, di scelta, abilità manuale ma anche capacità di utilizzare gli strumenti messi a disposizione dalla naura, tecnologia dal greco “techne” ossia “arte”.

Se Venere regola l'arte come espressione di bellezza e armonia, Urano è arte in senso pratico, utilitaristico, anche meccanico. Se Marte è la prontezza di riflessi a livello muscolare, Urano è la velocità mentale, il lampo di genio, la soluzione immediata, l'intuizione folgorante.

Ecco perchè la posizione di Urano e gli aspetti che forma con gli altri pianeti ci parlano di come il soggetto realizza il prorio destino attraverso l'utilizzo dei propri talenti e delle proprie capacità, cioè il lavoro quotidiano.

Ecco il rischio di incidenti d'auto con transiti difficili di Urano, il rischio di cioè di utilizzare la tecnologia e gli strumenti in senso autolesivo.

 

Evirazione di Urano di Giorgio Vasari

 

Nella mitologia greca, Urano (in greco Ο?ραν?ς "Ouranós", «cielo stellato, firmamento») è una divinità primordiale, personificazione del cielo.

Secondo la tradizione esiodea Urano si unì con Gea e la fecondò gettando su di essa fertili gocce di pioggia, dando così vita alle prime divinità mostruose: i Titani, i Ciclopi e gli arroganti Ecatonchiri.

Nel timore di venire spodestato dai suoi forti figli, egli li gettava, man mano che nascevano, nel Tartaro, ossia nelle viscere di Gea (detta anche Gaia), la quale, ripugnata dall'atto del marito, persuase il figlio Crono, l'ultimo dei dodici Titani che generò da Urano, a ferire il padre con la falce adamantina da lei forgiata.

Così Urano, colto di sorpresa dal figlio proprio mentre stava per unirsi nuovamente in amore con Gea, fu evirato. I suoi genitali vennero gettati nei mari nei pressi di Cipro e dalla spuma marina formatasi nacque Afrodite, mentre le sue gocce di sangue che caddero sul suolo fecondarono un'ultima volta la terra, dando vita alle Erinni, ai Giganti ed alle Ninfe Melie.

 

URANO

urano

La Forza della Scelta
 

Giro dello Zodiaco 84 anni circa
Simbologia Lavoro, cambiamento, calcolo, volontà, taglio netto, lavoro, progresso
Anatomia e fisiologia Mani
Ruolo familiare e sociale Nonni, rivoluzioni
Domicilio Capricorno, Acquario
Esilio Cancro e Leone
Esaltazione Vergine
Caduta Pesci
Archetipo Orfano
Funzione Indipendenza, autorealizzazione
Lato oscuro Spoliazione, rinuncia, incidenti, morte

 

I Pianeti

 



 

 

Seguici su Facebook

Zircon - This is a contributing Drupal Theme
Design by WeebPal.