X Fascia degli Asteroidi

X - Fascia degli Asteroidi

Tra Marte e Giove, c'è una grande fascia popolata da asteroidi, che recentemente sono oggetto di grandi studi in quanto si ritiene che possano contenere informazioni molto importanti sulle origini del Sistema Solare.

Sono classificati in più famiglie, dai nomi di ninfe e divinità femminili della natura, tra cui Flora, Eunomia, Eos, Vesta, Maria, Igea, Temi, in base ai loro parametri orbitali e composizione chimica. Dal 25 agosto 2006, a seguito della ridefinizione di "pianeta" operata dall'International Astronomical Union durante il congresso annuale tenutosi a Praga, è stata introdotta la nuova classe dei pianeti nani (dwarf planets), nella quale è stato inserito Cerere, il maggiore degli asteroidi della Fascia Principale, che ha un diametro di circa mille chilometri.

 

 

Ceres

Cerere

 

Cerere  è l'asteroide più massiccio della fascia principale di asteroidi del sistema solare; fu inoltre il primo ad essere scoperto, il 1º gennaio 1801 da Giuseppe Piazzi, e per mezzo secolo è stato considerato l'ottavo pianeta. Dal 2006, inoltre, Cerere è l'unico asteroide del sistema solare interno ad essere considerato un pianeta nano, alla stregua di Plutone, Makemake, Haumea ed Eris.

Il suo diametro è di circa 950 km e la sua massa è pari al 32% di quella dell'intera fascia principale. Osservazioni astronomiche hanno rivelato che ha forma sferica. La sua superficie è probabilmente composta da un miscuglio di ghiaccio d'acqua e vari minerali, quali carbonati ed argille idrate.

Cerere risulta aver subito un processo di differenziazione, che ha condotto alla formazione di un nucleo roccioso e di un mantello di materiali ghiacciati e potrebbe ospitare un oceano di acqua liquida al di sotto della superficie.

Cerere era già presente nel pantheon dei popoli italici preromani, specialmente gli osco umbro sabelli e fu, in seguito, identificata con la dea greca Demetra. Il suo nome deriva dalla radice indoeuropea *ker e significa "colei che ha in sé il principio della crescita".

Dalla sua unione con Giove nacque Proserpina.

 

Vesta

Asteroide Vesta

 

Dopo un viaggio di 2,5 miliardi di chilometri, la sonda Dawn della NASA ha raggiunto Vesta. Nel giugno 2012, Dawn salperà alla volta di Cerere, l'asteroide più grande del Sistema Solare, con un diametro di circa 1.000 chilometri, al quale dovrebbe arrivare nel febbraio del 2015.

Vesta è un grande asteroide della Fascia Principale, il secondo pianetino più massivo della fascia di asteroidi, con un diametro medio pari a circa 530 chilometri e una massa stimata pari al 12% di quella dell'intera fascia. Le sue dimensioni e la sua superficie insolitamente brillante fanno di Vesta l'asteroide in assoluto più luminoso e talvolta l'unico visibile a occhio nudo dalla Terra.

Il simbolo astronomico dell'asteroide è l'altare della dea Vesta sormontato dalla fiamma sacra alla divinità (Simbolo di Vesta).

 

Cerere Watteau

Cerere

 

Nella religione romana Cerere (dal latino Ceres e dall'osco Kerri, o Kerres o Kerria) era una divinità materna della terra e della fertilità, nume tutelare dei raccolti, ma anche dea della nascita, poiché tutti i fiori, la frutta e gli esseri viventi erano ritenuti suoi doni, tant’è che si pensava avesse insegnato agli uomini la coltivazione dei campi. Per questo veniva solitamente rappresentata come una matrona severa e maestosa, nonché bella e affabile, con una corona di spighe sul capo, una fiaccola in una mano e un canestro ricolmo di grano e di frutta nell'altra.

 

Vestale

Vestale

 

Vesta/Estia nella mitologia romana era la dea del focolare domestico, venerata in ogni casa e il cui culto consisteva principalmente nel mantenere acceso il fuoco sacro: le sacerdotesse legate al suo ordine, quello delle famose vestali, avevano proprio il compito di custodire il fuoco sacro alla dea, acceso all’interno del tempio a lei dedicato, facendo sì che non si spegnesse mai.

In una delle sue raffigurazioni più tipiche la dea indossa una lunga stola e tiene in mano un bastone.

Il culto del fuoco viene fatto risalire ad un'antica concezione religiosa naturalista degli Indoeuropei, della quale sarebbero un'ulteriore attestazione il dio vedico Agnis ed il culto del fuoco di Estia in Grecia. Il fuoco sacro, custodito nel tempio di Vesta, venne spento nel 391 per ordine dell'imperatore Teodosio.

 

X

x fascia degli asteroidi

Il Grande Principio Femminile
 

Giro dello Zodiaco Ignoto
Simbologia La Materia, la Grande Madre, la Natura
Ruolo familiare e sociale Tutte le donne della famiglia
Domicilio Toro e Bilancia
Esilio Scorpione e Ariete
Esaltazione Sagittario
Caduta Gemelli
Archetipo La Grande Madre, Creatore/Distruttore
Lato oscuro Divorante, castrante, possessivo

 

I Pianeti

 



 

 

Seguici su Facebook

Zircon - This is a contributing Drupal Theme
Design by WeebPal.